AFGHAN WHIGS

AFGHAN WHIGS

Costituitisi nella seconda parte degli anni Ottanta a Cincinnati, Ohio, gli Afghan Whigs si mettono subito in luce con album Big Top Halloween ( 1), disco autoprodotto che attira l`attenzione di Bruce Pavitt e Jonathan Poneman, titolari della Sub Pop. Il debutto per quell’etichetta discografica, album Up In It (2), li impone nel filone grunge che di lì a poco prende piede in tutti gli Stati Uniti, anche se in verità le radici musicali del quartetto traggono spunto da vari generi come il Paisley Underground (in particolare i Dream Syndicate), hardcore e la black music. Soprattutto quest’ultimo aspetto affiora in album Up In It (2), prodotto da Jack Endino, e soprattutto in album Congregation (3), composto di cover soul (Percy Sledge, Supremes, Al Green e Freda Payne).

Ormai pronta per il grande pubblico, la band si affida all’Elektra, per cui incidono il celebrato album Gentlemen (5), registrato agli Ardent Studios di Memphis, Tennessee. L’opera, interamente composta di brani originali, mostra una grande maturità di sound (la novità principale è il cello suonato da Barbara Hunter e di songwriting (principalmente nelle mani di Greg Dulli, come dimostrano tracce affascinanti quali When We Two Parted e My Curse (in duetto con Marcy Mays), che hanno il potere di trascinare l’intero album a vendere più di duecentomila copie. Ancora particolarmente sorprendente è il mini album di Afghan Whigs What’s Jail Is Like (6), che oltre a raccogliere vari brani live, presenta cover, fra gli altri, di Dan Penn (Dark End Of The Street) e di Rodgers&Hart (Little Girl Blue).

Il vero seguito dell`album Gentlemen (5) è però disco Black Love (8), che poco si discosta dal predecessore se non per un maggiore sperimentalismo dei brani. A corollario dell’album, giunge un altro mini, Going To Town (9). in cui spicca una vibrante resa del classico Moon River dal songbook di Henry Mancini, che Dulli propone con il solo ausilio di piano e voce.

 

DISCOGRAFIA DI AFGHAN WHIGS:

(1) Big Top Halloween (Ultra Suede 1988 USA)

(2) Up In It (Sub Pop 1990 USA)

(3) Congregation (Sub Pop 1992 USA)

(4) Uptown Avondale (Sub Pop 1992 USA) EP

(5) Gentlemen (Elektra-Sub Pop 1993 USA)

(6) What’s Jail Is Like (Elektra/Sub Pop 1994 USA) mini CD

(7) Hony’s Ladder (Mute 1996 GB) mini CD

(8) Black Love (Elektra/Sub Pop 1996 USA)

(9) Going To Town (Mute 1996 GB)

 

RIFERIMENTI A AFGHAN WHIGS:

 (10) Artisti Vari / Backbeat (Virgin 1994 USA) col. son.

 

Nota: Backbeat (10) è la colonna sonora, prodotta da Don Was, di un film sul periodo passato ad Amburgo dai Beatles all’inizio degli anni Sessanta, dove a eseguire le varie cover presenti ci sono Greg Dulli, Thorston Moore (Sonic Youth), Mike Mills (R.E.M.), Dave PimeT (Soul Asylum) e altri.

 

FORMAZIONE DI AFGHAN WHIGS:

Greg Dulli: v, eh / Rick McCollum: eh / John Curley: bs / Steve Earle: bt (1-6) / Paul Buchignani: bt (7-9).

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...