CHURCH

CHURCH FOTO

CHURCH

Trasferitisi in America, gli australiani Church, alfieri di un punk-rock di derivazione psichedelica, registrano l’album STARFISH in compagnia del veterano della scena rock statunitense Danny Kortchmar, che ottiene un positivo riscontro commerciale. Il seguito è l’album Gold Afternoon Fix (1), che però non ha lo stesso successo e di cui il solo brano Metropolis è sostenuto da una discreta programmazione radiofonica. La musica dei Church abbandona quasi definitivamente le vecchie ambientazioni psichedeliche a favore di un rock più aggressivo. Prima dell’uscita dell’album Priest=Aura (2), disco che tenta di rifarsi alle vecchie ambientazioni sonore, il batterista Richard Ploog abbandona i Church ed è sotituito dall’ex Patti Smith Group Jay Dee Daugherty. Ma la collaborazione ha breve durata perché, nel giro di un paio di anni, della formazione rimangono i soli Steve Kilbey e Willson-Piper che decidono di registrare con l’aiuto di una drum machine.

L’insuccesso dell’album Sometime Anywhere (3), che originariamente era stato pubblicato con l’aggiunta di un bonus CD di outtakes delle stesse session, porta la Arista a scindere il contratto discografico dei Church: il nuovo album Magician Among the Spirits (4) uscirà per l’etichetta Deep Karma di proprietà del gruppo, con l’ingresso di un nuovo batterista (Tim Powles) e il ritorno per il successivo tour del chitarrista Peter Koppes. Come evidenzia l’album Magician Among the Spirits (4), i Church rinunciano ormai completamente a qualunque tentativo di seguire le mode, pubblicando solo ciò che più li aggrada, come i tre strumentali e un lungo, epico brano di quattordici minuti di durata testimoniano.   

 

DISCOGRAFIA DI CHURCH:

(1) Gold Afternoon Fix (Arista 1990 USA)

(2) Priest=Aura (Arista 1992 USA)

(3) Sometime Anywhere (Arista 1994 USA)

(4) Magician Among the Spirits (Deep KarmaAVhite 1996 USA)

(5) Almost Yesterday (Raven 1997 USA) ant.

 

Steve Kilbey

(6) REMINDLESSNESS (Red Eye 1990 AUS)

 

Jack Frost

(7) Snow Job (BQT 1996 AUS)

 

Marty Willson-Piper

(8) RHYME (Rykodisc 1989 USA)

(9) Spirit Level (Rykodisc 1992 USA)

(10) Luscious GHOST (Rykodisc 1992 USA)

 

Nota: (7) a nome Jack Frost è la collaborazione tra Steve Kilbey e Grant McLennan dei Go Betweens.

 

FORMAZIONE DI CHURCH:

Steve Kilbey: v, bs, tas / Marty Willson-Piper: v, eh / Peter Koppes: eh, v (1) / Richard Ploog: bt (1) / Jay Dee Daugherty: bt (2) / Tim Powles: bt (4)

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...