CLAPTON, ERIC

ERIC CLAPTON FOTO

ERIC CLAPTON 

Come per tutto il corso della sua camera, Eric Clapton (n. 1945, GB) rimane uno degli artisti più seguiti dal grande pubblico, che ne celebra le gesta in ogni occasione possibile. Dopo il deludente album 24 NIGHTS (2), summa di ben ventiquattro serate tenute alla Royal Albert Hall di Londra circondato da ospiti vari (Buddy Guy, Johnnie Johnson, Robert Cray, Phil Collins, Jack Bruce, fino a un’intera filarmonica), dove nelle quattro facciate traccia un percorso filologico della propria carriera (dal blues iniziale al pop degli ultimi anni), giunge il momento di una decisa rinascita artistica. Nonostante la grave perdita del figlio Conor, avuto dalla soubrette italiana Lori Del Santo, cui dedica la ballata Tears In Heaven (presente su 3), Eric Clapton è investito da un successo di grandi proporzioni dopo la pubblicazione dell’album Unplugged (4), che gli frutta addirittura sei Grammy. Registrato per la famosa trasmissione Unplugged di MTV, l’opera ritrae il musicista in versione acustica, nella quale alterna pagine classiche come Layla a varie citazioni blues quali San Francisco Bay Blues e Nobody Knows You When You’re Down & Out.    

Il nuovo passo discografico è sempre all’insegna del blues che tanto ha influenzato la carriera di Eric Clapton: infatti album From The Cradle (7) è una raccolta di consolidati standards del genere (le riprese vanno da Leroy Carr a Lowell Fulson fino a Eddie Boyd e a Willie Dixon), riproposti in rigorosa veste musicale e dove spicca l’armonica di Jerry Portnoy, asse portante del lavoro assieme alla chitarra del leader. Nonostante queste fatiche, Eric Clapton lungo il decennio non rinuncia alle solite puntate pop al fianco di artisti come Sting, con cui propone It’s Probabily Me, presente sull’album Letal Weapon 3 (5), oppure di star da classifica come Cher e Richie Sambora dei Bon Jovi. Dopo aver conseguito un altro Grammy per il brano Change The World (scritto per la soundtrack del film Phenomenon con protagonista John Travolta) ed essere stato accolto due volte nella Rock & Roll Hall Of Fame per i trascorsi negli Yardbirds e nei Cream, il chitarrista è coinvolto nel progetto Legends, supergruppo che comprende anche strumentisti di fama dichiarata quali Steve Gadd, Marcus Miller, Joe Sample e David Sanborn, evento dei Festival musicali nell’estate 1997. Sconcertante invece la sortita dell’album Retail Theraphy (25), nel quale, sotto lo pseudonimo di X-Sample, Eric Clapton si lancia nel campo della techno e della jungle, prerogative che dovrebbero essere la base di un imminente ritorno solista.   

Molto materiale interessante viene invece riesumato dagli archivi, iniziando dalla versione quasi integrale del concerto di rentrée del 1973 (dopo un lungo periodo di assenza a causa della droga) al Rainbow di Londra, presentato nella ristampa album Rainbow Concert (8), lunga il doppio dell’originale. Stesso discorso vale per l’album The Layla Sessions-20th Anniversary Edition (10) e il disco (18), che rinfrescano il mito Derek And The Dominos, mentre l’album Crossroads 2  (9) è un’esauriente tracciato dell’attività concertistica di Eric Clapton durante gli anni.

 

DISCOGRAFIA DI ERIC CLAPTON:

(1) STORY (Polydor 1991 USA) ant.

(2) 24 NIGHTS (2CD Reprise 1991 USA) live

(3) RUSH (Reprise 1992 USA) col. son

(4) Unplugged (Reprise 1992 USA) live

(5) Letal Weapon 3 (Warner Bros. 1992 USA) col. son.

(6) The Cream Of Eric Clapton (Polydor 1994 USA) ant.

(7) From The Cradle (Reprise 1994 USA)

(8) Rainbow Concert (Polydor 1995 USA) live

(9) Crossroads 2 (4CD Polydor 1996 USA) ant. con inediti

 

RIFERIMENTI A ERIC CLAPTON:

(10) Derek And The Dominos / The Layla Sessions-20th Anniversary Edition (3CD Polydor 1990 USA)

(11) Rolling Stones / Flashpoint (CBS 1990 GB) live

(12) Buddy Guy / Damn Right I’ve Got The Blues (Silvertone 1991 USA)

(13) ARTISTI VARI / Two ROOMS-CELEBRATING THE SONGS OF ELTON JOHN & BERNIE TAUPIN (Mercury 1991 GB)

(14) Yardbirds / Vol. 1-Smokestack Lighting (2CD Sony 1991 USA) ant. con inediti

(15) George Harrison / Live In Japan (2CD Warner Bros. 1992 GB) live

(16) Artisti Vari / Stone Free: A Tribute To Jimi Hendrix (Reprise 1993 USA)

(17) RAY Charles / My World (Warner Bros. 1993 USA)

(18) Artisti Vari / Bob Dylan-The Thirty Anniversary Concert Celebration (2CD Columbia 1993 USA) live

(19) Derek and the Dominos / Live At Fillmore (2CD Polydor 1994 USA) live

(20) Cream / The Very Best Of Cream (Polydor 1995 USA) ant.

(21) Artisti Vari / Tribute To Steve Ray Vaughan (Epic 1996 USA) live

(22) Taj Mahal / Phantom Blues (Private/BMG 1996 USA)

(23) Rolling Stones / Rock And Roll Circus (ABKO 1996 GB) live

(24) Carl Perkins / Go Cat Go! (Dinosaur Entertainment 1997 USA) in parte live

(25) Tdf / Retail Theraphy (Reprise 1997 USA)

 

Nota: in (11) suona nella cover di Willie Dixon, Little Red Rooster.

In (15) Clapton e il suo gruppo sono la backing band di Harrison.

In (16) Stone Free.

In (17) esegue Don’t Think Twice, It’s Alright e Love Minus Zero/No Limit, oltre a partecipare a My Back Pages, insieme con Bob Dylan, Roger McGuinn, Tom Petty, Neil Young e George Harrison, e con il coro finale di Knockin’ On Heaven’s Door.

In (21) Ain’t Gone ‘n Give Up On Your Love, oltre alla jam finale in onore di Vaughan.

In (22) suona la chitarra in Here In The Dark.

In (23), performance risalente all’ll dicembre 1968, suona la chitarra in più brani. In (24) accompagna alla chitarra John Lennon nella versione di Blue Suede Shoes registrata dal vivo a Toronto, Canada nel 1969.

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...