WILLY DE YILLE

WILLY DE YILLE FOTO

WILLY DE YILLE

Dopo un decennio molto travagliato a capo dei Mink De Ville, Willy De Ville (n. 1953, USA) negli anni Novanta conferma il suo nuovo percorso solista iniziato con Miracle (1987). Il primo passo discografico è l’album Victory Mixture (1), che propone le tipiche sonorità di New Orleans, città in cui da qualche tempo Willy De Ville si è trasferito: composta prevalentemente di standard, l’opera può contare anche sulla presenza di nomi celebri della Crescent City come Dr. John, Eddie Bo e Alien Toussaint. Il disco viene stampato anche in Francia, dove inaspettatamente vende quasi duecentocinquantamila copie, permettendo a Willy De Ville di siglare un vantaggioso contratto con la Fnac di Patrick Mathé.

Con queste prerogative esce l’album Backstreets Of Desire (2), registrato ancora a New Orleans, dove il musicista di origine portoricana raggiunge forse il suo apice artistico. Accompagnato da ospiti quali David Hidalgo (Los Lobos), Zachary Richard e ancora Dr. John, Willy De Ville offre alcune delle sue canzoni più riuscite (Bamboo Road e All In The Name Of Love), oltre a un suggestivo rifacimento in stile tex-mex di Hey! Joe (il traditional reso famoso da Jimi Hendrix, dal C.A. Quintet e dai Byrds), che trascina l’opera a vendite considerevoli. A supporto dell’album, parte per una lunga tournée in cui può dare libero sfogo alle proprie eccentriche doti di performer, il cui risultato è rintracciabile sull’album Live (4), carrellata su tanti anni di carriera (in repertorio anche un suo personale omaggio a Ben E. King, Stand By Me, comunque già proposta anche negli anni Ottanta).

Dopo un live album non autorizzato, Big Easy Fantasy (5), la nuova fatica è Loup Garou (6), forte di un contratto con la Warner Bros., che tenta di imporre Willy De Ville ancora una volta sul mercato americano. L’album Loup Garou (6) però non ha lo spessore delle opere precedenti, deludendo in modo particolare dal punto di vista compositivo, da sempre una delle peculiarità del musicista.  

 

DISCOGRAFIA DI WILLY DEYILLE:

(1) Victory Mixture (Sky Ranch 1990 USA)

(2) Backstreets Of Desire (Fnac 1992 FRA)

(3) Mink DeVille-Spanish stroll 1977-1987 (Raven 1993 AUS)

(4) Live (Fnac 1993 FRA) live

(5) Big Easy Fantasy (Wrote 1995 USA) live

(6) Loup Garou (East West 1995 USA)

 

RIFERIMENTI A WILLY DEYILLE:

(7) Artisti Vari / I Only Wrote This Song For You-A Tribute To Johnny Thunders (Castle Communication 1994 GB)

(8) Artisti Vari / Brace Yourself!-A Tribute To Ons Blackwell (Shanachie 1994 USA)

 

Nota: in (7) You Can’t Put Your Arms Around A Memory.

In (8) Daddy Rolling Stone.

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...