HOTHOUSE FLOWERS

HOTHOUSE FLOWERS

Dopo il grande successo di PEOPLE (1988), gli irlandesi Hothouse Flowers si ripresentano nel nuovo decennio con l'album HOME (1), che seppur privo della freschezza dell’esordio, continua imperterrito sull’ormai consolidata strada di un pop-soul con decisi rimandi a Van Morrison alternato a scampoli di musica tradizionale. A supporto del lavoro gli Hothouse Flowers partono per un lungo tour che ne consolida le quotazioni presso il pubblico, soprattutto quello anglosassone ed europeo in genere. L'album Bringing It All Back HOME (3), anche se troppo vicino a certo easy listening e dove fa comparsa l’ex Eurythmic Dave Stewart, sa colpire il bersaglio con brani di sicura presa (One Tongue, An Emotional Time, Thing Of Beauty...) Dopo la solita quanto lunga tournée, i vari membri si disperdono in attività soliste, tanto che qualcuno arriva a ipotizzare un loro scioglimento, tutto sommato non troppo inverosimile anche se mai ufficializzato. Nell’estate 1997, comunque, la formazione degli Hothouse Flowers torna a esibirsi dal vivo, al festival Folk di Cambridge, in Inghilterra.

Fiachna O’Braonàin e Peter O’Toole si distinguono intanto al fianco di Michelle Shocked, sia in campo live sia in studio, come testimonia l'album ACOUSTIC MOTORBIKE (8). Il leader Liam O’Maonlai invece per un certo periodo è titolare di un proprio programma televisivo sulla rete nazionale irlandese dedicato alla musica tradizionale, quindi è protagonista del progetto Alt. Membri dell’estemporanea formazione sono lui, il cantautore nord irlandese Andy White e il Crowded House Tim Finn, che si ritrovano a Melbourne in Australia nell’estate 1994 a registrare l'album COMMON GROUND (12), lavoro di buona caratura, prettamente su stilemi cantautorali.

 

DISCOGRAFIA DI HOTHOUSE FLOWERS:

(1) HOME (London 1990 GB)

(2) SONGS FROM THE RAIN (London 1993 GB)

 

RIFERIMENTI A HOTHOUSE FLOWERS:

(3) Artisti Vari / Bringing It All Back HOME (2CD BBC 1991 GB)

(4) SHANE HOWARD / ESCAPE FROM REALTY (London 1991 GB)

(5) BLISS / A Change On The Weather (Leserlight 1991 GB)

(6) MICHELLE SHOCKED / ARKANSAS TRAVELER (Mercury 1992 USA)

(7) RON WOOD / SLIDE ON THIS (Continuum 1992 GB)

(8) LUKA BLOOM / ACOUSTIC MOTORBIKE (Reprise 1992 GB)

(9) ARTISTI VARI / STRAIGHT OUTTA IRELAND, VOL. 2 (Scotti Brothers 1993 GB)

(10) ARTISTI VARI / No PRIMA DONNA-THE SONGS OF VAN MORRISON (Exile/Polydor 1994 GB)

(11) ALT / ALTITUDE (Parlophone 1995 GB)

(12) ARTISTI VARI / COMMON GROUND (Premier/EMI 1996 GB)

(13) MICHELLE SHOCKED / KIND HEARTED WOMAN (Private/BMG 1996 USA)

 

Nota: in (4) Lake Of Ponchartrain.

In (5) partecipano alcuni membri della band.

In (6) Liam O’Maonlai suona le tastiere in più brani.

In (7) suonano in Over The Waterfall.

In (8) suona tutto il gruppo.

In (9) la band suona in più brani, in (10) Same Song.

In (11) Bright Side Of The Road, in (13) il traditional Cathain, cantato da Liam O’Maonlai.

In (14), reincisione dell’omonimo album del 1994, suonano Fiachna O’Braonàin e Peter O’Toole.

 

FORMAZIONE DI HOTHOUSE FLOWERS:

Liam O’Maonlai: v, tast, bodhran / Fiachna O’Braonàin: ch, bs, v / Peter O’Toole: bs, man, bouzouki, v / Leo Barnes: tast, sax, v / Jerry Fehily: bt, pere, v.

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...