ICE T

ICE T FOTO

ICE T

Tracy Marrow (n. 1958 USA) non ha un’infanzia felice: rimane presto orfano a causa della morte dei genitori in un incidente stradale. Dopo aver abbandonato Newark, nel New Jersey, Tracy Marrow approda a Los Angeles, dove vive l’esperienza dei ghetti e della malavita. Fortunatamente non c’è solo violenza nella vita di Tracy Marrow, che, ben presto, ispirandosi allo scrittore nero Iceberg Slim, sceglie lo pseudonimo Ice T e si dedica alla musica. La carriera discografica di Ice T inizia nel 1983, con il singolo The Coldest Rapper, un’improvvisazione in rima basata su un vecchio pezzo di Jimmy Jam & Terry Lewis. Ma è con Ya Don ’t Know che Ice T inizia a riscuotere consensi, candidandosi a primo rapper della West Coast. Fra il 1987 e il 1991 Ice T pubblica, per la Warner, ben quattro album. Nel 1988 Ice T incide, per l’omonimo film, il brano Colors, fotografia delle due gang di LA, Bloods e Crips. Nell'album POWER (2) Ice T incide I’m Your Pusher, una rivisitazione del classico di Curtis Mayfield, Pusherman.    

L’album OG: ORIGINAL GANGSTER (4) diventa ben presto un classico dell’hip hop, prendendo le distanze sia dallo stile old school degli album precedenti, sia proponendo versi che demistificano lo stile di vita dei gangster del ghetto.

Con il successo ottenuto dall'album OG: ORIGINAL GANGSTER (4) Ice T inizia ad avere dalla Warner maggiore libertà d’azione. Nell’estate 1992 Ice T si dedica al progetto parallelo Body Count, da lui definito come il tentativo da parte dei neri di riappropriarsi del rock. I Body Count si dedicano a un hard rock fin troppo semplice che spesso scade nel trash e in forme musicali più violente. L’album d’esordio della band riscuote successo (soprattutto tra i bianchi, più avvezzi al genere di musica proposto), ma diventa oggetto di polemiche a causa di Cop Killer, un brano offensivo nei confronti della polizia di Los Angeles che ha la sfortuna di diventare un inno della rivolta di South Central.

La Warner lo scarica, ma Ice T, dopo aver dato alle stampe, tramite la sua etichetta personale (la Rhyme Syndacate), l'album HOME INVASION (5), firma con la Virgin, con cui incide il secondo album dei Body Count e l'album VI: RETURN OF THE REAL (8), un lavoro in cui Ice T cerca, come dice il titolo stesso, di mantenersi vicino alla realtà del ghetto. Da ricordare è poi la densa attività cinematografica di Ice T che lo ha portato a recitare in film come Trespass, New Jack City, Tank Girl e Johnny Mnemonic oltre che a pubblicare il libro The Ice Opinion.  

 

DISCOGRAFIA DI ICE T:

(1) RHYME PAYS (Warner Bros. 1987 USA)

(2) POWER (Warner Bros. 1988 USA)

(3) THE ICEBERG: FREEDOM OF SPEECH... JUST WATCH WHAT YOU SAY (Warner Bros. 1989 USA)

(4) OG: ORIGINAL GANGSTER (Warner Bros. 1991 USA)

(5) HOME INVASION (Rhyme Syndicate 1993 USA)

(6) THE CLASSIC COLLECTION (Excello 1993 USA)

(7) COLD AS EVER (Blue Dolphin 1996 USA)

(8) VI: RETURN OF THE REAL (Warner Bros. 1996 USA)

 

Body Count

(9) BODY COUNT (Warner Bros. 1992 USA)

(10) BORN DEAD (Virgin 1994 USA)

(11) VIOLENT DEMISE: LAST DAYS (Virgin 1997 USA)

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...