DANIEL JOHNSTON

DANIEL JOHNSTON

Strana figura della scena texana di cui non si conosce quasi nulla della biografia, Daniel Johnston è uno dei personaggi più acclamati dal mondo della critica musicale, che spesso lo paragona a musicisti quali Syd Barrett, Roky Erickson, Lennon & McCartney, Captain Beefheart e Brian Wilson. Di lui si conosce un persistente lavoro in studio nei panni di ingegnere del suono, attività iniziata già in principio anni Ottanta. In quel periodo Daniel Johnston inizia la sua particolare ascesa nel mondo discografico: le prime pubblicazioni sono cassette registrate con pochi mezzi che hanno comunque il pregio di rivelare un talento il cui culto è in lento, ma costante, incremento.

Dopo l’album RESPECT del 1985 Daniel Johnston interrompe bruscamente le pubblicazioni, emarginandosi ulteriormente dal music business e intraprendendo una vita nomade, i cui particolari sono totalmente oscuri, che spende girovagando per gli Stati Uniti. La nuova decade però si rivela quanto mai prolifera per Daniel Johnston. Parte delle sue oscure opere d’esordio vengono ristampate in CD, rivelando un talento capace di una scrittura semplice e ficcante, di soluzioni sonore stravaganti e citazioni bizzarre (i Beatles sembrano essere più che una ossessione per questo menestrello underground). L’apogeo a livello di notorietà lo si ha con l'album FUN (3), celebrato esordio su major che ne definisce ancor più il talento: le trovate musicali sfiorano spesso il delirante (sentire Happy Time, dove Daniel Johnston regala uno dei rutti più memorabili della storia del pop-rock), mostrando un artista comunque lucido e fieramente sopra le righe.  

Fra i tanti colleghi che si dichiarano ammiratori del musicista texano si contano i fIREHOSE, che incidono Walking The Cow su FLYIN’ THE FLANNEL (1991), i Pearl Jam, che in concerto riprendono più volte lo stesso brano, gli Yo La Tengo che incidono Speeding Motorcycle per ben due volte (la prima sull’album FAKEBOOK, 1990, la seconda su un singolo curiosamente registrato dal vivo con lo stesso autore durante un programma radiofonico al quale Daniel Johnston partecipa in diretta telefonica), e K. McCarty, autrice dell'album DEAD DOG’S EYEBALL-SONGS OF DANIEL JOHNSTON (7), interamente composto di brani a firma Daniel Johnston, la cui musica viene utilizzata pure nel film Prima dell’alba, il cui tema guida è Living Life. 

 

DISCOGRAFIA DI DANIEL JOHNSTON:

(1) 1990 (Shimmy Disc 1990 USA)

(2) LIVE AT Sxsw (Stress 1990 USA) cassetta live

(3) FUN (Atlantic 1994 USA)

(4) ARTISTIC VICE (Shimmy Disc 1994 USA)

 

RIFERIMENTI A DANIEL JOHNSTON:

(5) MOE TUCKER / LIFE IN EXILE AFTER ABDICATION (50 Skidillion Watts 1989 USA)

(6) PINKARD & BOWDEN / LIVE IN FRONT OF A BUNCH OF DICKHEA (Warner Bros. 1990 USA) live

(7) K. MCCARTY / DEAD DOG’S EYEBALL-SONGS OF DANIEL JOHNSTON (Bar-None 1994 USA)

(8) K. MCCARTY / SORRY ENTERTAINER (Bar-None 1995 USA) mini CD

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...