JAH WOBBLE’S INVADERS OF THE HEART

JAH WOBBLE’S INVADERS OF THE HEART

John Wardle, in arte Jah Wobble (n. 1962 GB) è intimo amico di Johnny Rotten e alla fine dell’esperienza con i Sex Pistols, forma con lui e l’ex Clash Keith Levene i Public Image Ltd. Cacciato dai PIL, nel 1980 Jah Wobble pubblica THE LEGEND LIVES ON, album di punk-dub a cui segue la collaborazione con gli ex-Can Holger Czukay e Jaki Liebzeit (Full CIRCLE). Lo stesso terzetto, con l’aiuto di The Edge degli U2, realizza SNAKE CHARMER (1983), tra musica etnica e funk. Entrambi gli album anticipano il suono world-dance funky sviluppato da Jah Wobble nei suoi lavori degli anni Novanta. Per tutti gli anni Ottanta Jah Wobble alterna la carriera musicale ad altri lavori (per un certo periodo fa il tassista, per un altro lavora per la metropolitana londinese) e mantiene l’impegno musicale con sporadiche uscite di album e 12”, come solista o con il tastierista Oliie Marland. Con Justin Adams realizza il singolo Bomba, pubblicato a nome Jah Wobble’s Invaders Of The Heart, cui segue WITHOUT JUDGEMENT, esercizio di sperimentalismo avantgarde con sonorità acid house.    

Consolidatisi come trio (Jah Wobble al basso, Justin Adams alla chitarra e Mark Ferda alle tastiere), il gruppo pubblica due anni dopo l'album RISING ABOVE BEDLAM (1), ambizioso progetto che prevede ritmi nordafricani mixati a sonorità latine e medio orientali. Tra gli ospiti figurano Sinéad O’Connor, in un paio di brani, tra cui Sweet Divinity, e Natacha Atlas (più tardi con i Transglobal Underground) in Relight The Flame. Il successivo l'album TAKE ME TO GOD (2) configura il gruppo come un collettivo musicale aperto, in cui solo Jah Wobble è l’elemento stabile. Tra gli ospiti, Gavin Friday e Dolores O’ Riordan dei Cranberries. L'album HEAVEN & EARTH (3), prodotto parzialmente da Bill Laswell, contiene solo due brani cantati (da Natacha Atlas) e, sebbene conservi il carattere eclettico delle precedenti produzioni, si ispira questa volta a una sorta di soul-funky visionario. Da sottolineare l’intervento del jazzista Pharoah Sanders al sassofono nel brano di quindici minuti Gone To Croatan. Nel 1994 Jah Wobble collabora con Brian Eno nell'album SPINNER (4) dove reincide parti strumentali dando sonorità jungle e fortemente ritmiche a quella che era una colonna sonora per un film di Derek Jarman (Glitterburg).

 

DISCOGRAFIA DI JAH WOBBLE’S INVADERS OF THE HEART:

(1) RISING ABOVE BEDLAM (Oval/EastWest 1991 GB)

(2) TAKE ME TO GOD (Island 1994 GB)

(3) HEAVEN & EARTH (Island 1995 GB)

 

RIFERIMENTI A JAH WOBBLE’S INVADERS OF THE HEART:

(4) ENO - WOBBLE / SPINNER (All Saints/Gyroscope 1995 GB)

(5) CAN / SACRILEGE: THE REMIXES (Mute 1997 GB)

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...