JOE JACKSON

JOE JACKSON

Alla fine degli anni Ottanta Joe Jackson (n. 1955, ING) si accasa presso la Virgin. All’alba del nuovo decennio, la sua ex casa discografica pubblica l'album STEPPIN’ OUT - THE BEST OF JOE JACKSON (1), antologia che sfrutta il buon riscontro commerciale di BLAZE Of GLORY ed entra nella Top 10 britannica. Da parte sua, Joe Jackson dà alle stampe il frizzante e fortunato l'album Laughter AND Lust (2), di cui l’ironica Hit Single funziona da singolo trainante.

Di tutt’altro segno è il riflessivo l'album NIGHT MUSIC (3) che, incentrato su notturni strumentali per pianoforte e voce, restituisce al pubblico il compositore ‘classico’ già apprezzato in WILL POWER. La pubblicazione dell'album NIGHT MUSIC (3) viene affiancata dalla messa in onda sul canale televisivo via cavo americano VH-1 di Ironbound, short-movie diretto da Mitchell Walker e prodotto da Francis Ford Coppola e basato sulle musiche del più recente disco di Joe Jackson.

Il silenzio discografico che segue è interrotto dall'album THIS IS IT (4), doppia antologia che offre una buona panoramica della sfaccettata personalità musicale di Joe Jackson. Alla viglia della sua pubblicazione, il songwriter inglese dichiara di non essere più interessato alla forma-canzone nella classica accezione pop. La riprova arriva pochi mesi dopo con l'album HEAVEN & HELL (5), disco accreditato a Joe Jackson & Friends e registrato a New York a cavallo tra il ’96 e il ’97. L’album, edito dalla sezione classica della Sony, affronta il tema dei sette peccati capitali e, musicalmente, si colloca a metà strada tra popolare e classico. Gli ‘amici’ di Joe Jackson sono la violinista Nadja Salerno-Sonnenberg, la soprano Dawn Upshaw, Suzanne Vega, Joy Askew, Brad Roberts (frontman dei Crash Test Dummies) e la cantautrice canadese Jane Siberry.  

Parallelamente alla camera di cantante, anche durante gli anni Novanta Joe Jackson continua a coltivare quella di compositore di colonne sonore, come dimostrano le musiche scritte per Queens Logic (1990, regia di Steve Rash) e Three Of Hearts (1993, regia di Yurek Bogayevicz).

 

DISCOGRAFIA DI JOE JACKSON:

(1) STEPPIN’ OUT - THE BEST OF JOE JACKSON (A&M 1990 GB) ant.

(2) Laughter AND Lust (Virgin 1991 GB)

(3) NIGHT MUSIC (Virgin 1994 GB)

(4) THIS Is It (A&M 1997 GB/2CD) ant.

(5) HEAVEN & HELL (Sony 1997 GB)

 

RIFERIMENTI A JOE JACKSON:

(6) THE TOASTERS / SKABOOM (Moon 1994 USA)

(7) Artisti Vari / A Testimonial Dinner - The Songs OF XTC (Thirsty Ear 1995 GB)

(8) ARTISTI VARI / THE GREATEST PUNK ALBUM... EVER! (Virgin 1995 GB)

(9) ARTISTI VARI / ROCK’N’REGGAE - ROOTS OF ROCK (Rebound 1996 USA)

(10) Artisti Vari / Party OF Five (Reprise 1996 USA) col. son. tv

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...