OTTMAR LIEBERT

OTTMAR LIEBERT FOTO

OTTMAR LIEBERT

Chitarrista nativo di Colonia, Germania, da padre di origini cinesi e madre ungherese, Ottmar Liebert si trasferisce nel 1979 a Boston, Massachusettss dove, con lo pseudonimo di Red, partecipa attivamente al neonato movimento new wave. Nel 1986 quindi Ottmar Liebert si sposta a Santa Fe, New Mexico e inizia a esibirsi nei club della zona. Tre anni dopo debutta con l’album Nouveau Flamenco (1), disco autoprodotto poi ristampato dalla Higher Octave, che nel tempo diventa un importante punto di riferimento nell’ambito della new age chitarristica, grazie a una rilettura garbata e raffinata del flamenco. Il vigoroso album Borrasca (3), uscito dopo l’interlocutorio album POETS AND ANGELS (2), è ancora guidato da una chitarra briosa, ritmi caldi e temi cantabili, mentre nell’album Solo Para Ti (4) spicca la presenza di Carlos Santana (in Reaching Out To You): l’album POETS AND ANGELS (2), l’album Borrasca (3) e l’album Solo Para Ti (4), suonati in trio (i Luna Negra, che comprendono il bassista Jon Gagan e il percussionista Dave Bryant), non sono tanto il ritratto di un chitarrista virtuoso, quanto di uno strumentista capace di enfatizzare con grande efficacia il romanticismo insito nel flamenco. Nato dopo un viaggio in India e ricco di influssi orientaleggianti l’album The Hours Between Night And Day (5) segna una svolta ‘etnica’, seppur vaga, nel percorso di Ottmar Liebert, che sovrappone alla sensazione di intimità creata da una chitarra acustica, leggeri interventi di tastiere computerizzate. La svolta, peraltro, non viene confermata dai successivi lavori del chitarrista, mai rivoluzionari anche se attestati su un discreto standard qualitativo. Alla fine degli anni Novanta, in particolare, il chitarrista pare attraversare una fase particolarmente creativa: l’album Opium (8), nel quale il flamenco è ancora punto di partenza, è una sorta di riassunto di anni di ricerca. Incoraggiato da Peter Gelb, presidente della Sony Classical, nell’album Leaning Into The Night (9) Ottmar Liebert si confronta con una grande filarmonica, grazie alla collaborazione con Miles Goodman (morto di infarto durante la lavorazione del disco) e Oscar Castro-Neves. Ne risulta un disco obliquo e romantico in cui Ottmar Liebert, significativamente, non utilizza chitarre classiche, ma due chitarre da flamenco.  

 

DISCOGRAFIA DI OTTMAR LIEBERT:

(1) Nouveau Flamenco (Higher Octave 1989 USA)

(2) POETS AND ANGELS (Higher Octave 1990 USA)

(3) Borrasca (Higher Octave 1991 USA)

(4) Solo Para Ti (Epic 1992 USA)

(5) The Hours Between Night And Day (Epic 1993 USA)

(6) Euphoria (Epic 1995 USA) mini LP

(7) VIVA! (Epic 1995 USA)

(8) Opium (Epic 1996 USA)

(9) Leaning Into The Night (Sony 1997 USA)

 

RIFERIMENTI A OTTMAR LIEBERT:

(10) KENNY LOGGINS / LEAP OF FAITH (Columbia 1991 USA)

(11) Artisti Vari / Putumayo Presents The Best Of World Vol. 2: Instrumental (Rhino 1993 USA)

(12) Nestor Torres / Burning Whispers (Sony 1994 USA)

(13) Artisti Vari / Higher Octave Collection Vol. 2 (Higher Octave 1995 USA)

(14) Artisti Vari / Groundhog Day (Epic 1996 USA) col. son.

(15) Asiabeat / Monsoon Flamenco (Dumo 1996 USA)

(16) Artisti Vari / Evolution: 1986-1996 (Higher Octave 1996 USA)

(17) Artisti Vari / Gypsy Passion: New Flamenco (Narada 1997 USA)

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...