MANIC STREET PREACHERS

MANIC STREET PREACHERS FOTO

MANIC STREET PREACHERS

I Manic Street Preachers nascono come gang, a Blackwood, una cittadina del Galles, e nel 1986, in occasione del decennale della formazione dei Sex Pistols, decidono di diventare un gruppo musicale. Tre anni più tardi i Manic Street Preachers giungono all’esordio discografico con il singolo autoprodotto Suicide Alley, brano che fin dal titolo la dice lunga sulle tendenze autodistruttive che accompagnano la band gallese.

Oltre alle tendenze autodistruttive i Manics (così li chiamano affettuosamente i fan) si definiscono anarchici situazionisti. Ne è prova l'album NEW ART RIOT (1), il primo EP dei Manic Street Preachers anch’esso autoprodotto, che, dopo White Riot dei Clash, riporta sulla scena la parola rivolta. E' l’inizio del 1990 e i Manic Street Preachers citano i New York Dolls e si truccano seguendo i precetti del glam. Richey James, leader e responsabile della stesura dei brani della band, durante un concerto, per dimostrare la credibilità del gruppo, si scrive sul petto la frase 4 Real con una lametta. 

A questo punto i Manic Street Preachers iniziano a far circolare la voce che il loro imminente primo album sarà anche l’ultimo. L'album GENERATION TERRORISTS (2) esce nel febbraio del 1992, entrando direttamente nella Top Venti inglese, ma alla sua pubblicazione non segue una separazione del gruppo. Nel 1993 i Manic Street Preachers ci riprovano con l'album GOLD AGAINST THE SOUL (3), ottenendo una risposta di pubblico più che positiva. L’album raggiunge l’ottavo posto nelle classifiche inglesi. Il 1993 per la band rappresenta anche l’inizio di un periodo nero che ha inizio con la morte di cancro del loro co-manager e intimo amico Philip Hall. La predilezione di Rickey James per l’automutilazione continua durante il tour successivo, dal quale ritorna alcolizzato, anoressico e con una pericolosa depressione. Il 1° febbraio ’95, alla vigilia di un tour americano, la situazione precipita: Rickey James scompare e il suo caso, seguito dalla polizia inglese, rimane tuttora irrisolto. Nel frattempo gli altri tre membri del gruppo, dopo un primo momento d’incertezza nel quale affermano che il gruppo non può esistere senza Rickey James, decidono di proseguire l’attività. Nicky Wire ora è il nuovo leader ed è responsabile di tutti i brani contenuti nell'album THE HOLY BIBLE (4), disco accolto positivamente dalla stampa inglese (Melody Maker e NME lo decretano disco del 1996) che prosegue il discorso musicale iniziato dai Manic Street Preachers dieci anni prima.    

 

DISCOGRAFIA DI MANIC STREET PREACHERS:

(1) NEW ART RIOT (Autoprodotto 1990 GB) EP

(2) GENERATION TERRORISTS (Sony 1992 GB)

(3) GOLD AGAINST THE SOUL (Sony 1993 GB)

(4) THE HOLY BIBLE (Sony 1994 GB)

(5) EVERYTHING MUST Go (Sony 1996 GB)

 

FORMAZIONE DI MANIC STREET PREACHERS:

James Dean Bradfield: v, ch / Nicky Wire: bs, v / Sean Moore: bt / Richey James Edwards: v, ch (1-4).

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...