MARILLION

MARILLION FOTO

MARILLION

Il passaggio di consegne nel ruolo di cantante tra Fish e Steve Hogarth (ex European) risulta per i Marillion meno traumatico del previsto. Nonostante le notevoli differenze stilistiche tra i due (passionale ed enfatico il cantato del primo, fluido e sensuale quello del secondo), il tour di SEASON’S END (1990) convince parte dei vecchi fan. Il disco, lanciato da un singolo grintoso e immediato come Hooks On You, non conquista però il successo sperato. La stessa sorte è condivisa dall'album Holidays In Eden (1), che mostra il lato più soft e pop della band, proprio nel momento in cui il mondo musicale viene scosso dal terremoto grunge.

Nel ’90 viene pubblicata su singolo la cover di Sailing di Rod Stewart al fine di raccogliere fondi per i boat people di Hong Kong: vi partecipano l’ex Genesis Steve Hackett, Hogarth, Rothery e Fish e altri artisti. Poco dopo arriva il disco Brave (3), concept album che abbandona parzialmente le velleità pop per esplorare, in una sorta di ritorno al passato, territori che dal progressive rock portano all’ambient, al jazz e al folk. L'album Afraid Of Sunlight (4), in parte incentrato sulle ripercussioni negative della fama, riporta il gruppo alla dimensione pop, sebbene non manchino sorprese come l’estrosa Cannibal Surf Babe, mentre l'album Made Again (5) è il disco dal vivo che documenta gli anni di militanza di Hogarth nel gruppo. Chiuso il contratto con la EMI, i Marillion incidono l'album This Strange Engine (7) per la propria etichetta, la Intact. L’album dai testi ambiziosi This Strange Engine (7) si adagia musicalmente su uno sperimentato pop-rock melodico. Contemporaneamente, Rothery si cimenta nel side project Wishing Tree l'album CARNIVAL OF SOULS (9), mentre Hogarth ha modo di esplorare nuovi territori musicali con l'album Ice Cream Genius (8), uscito sotto lo pseudonimo di H e arricchito dagli interventi di David Gregory (XTC), Richard Barbieri (Japan) e Clem Burke (Blondie).

 

DISCOGRAFIA DI MARILLION:

(1) Holidays In Eden (EMI 1991 GB)

(2) A Singles Collection 1982-1992 (EMI 1992 GB) ant.

(3) Brave (EMI 1994 GB)

(4) Afraid Of Sunlight (EMI 1995 GB)

(5) Made Again (2LP EMI 1996 GB) live

(6) Best Of Both Worlds (2LP EMI 1997 GB) ant.

(7) This Strange Engine (Intact/Castle 1997 GB)

(8) Ice Cream Genius (Castle 1997 GB)

 

The Wishing Tree

(9) CARNIVAL OF SOULS (Dorian Music 1996 GB)

 

RIFERIMENTI A MARILLION:

(10) ARAKEEN / PATCHWORK (2CD Production 1990 FRA)

(11) STEVE HACKETT / TIME LAPSE (Caroline 1992 USA)

(12) JOHN WESLEY / UNDER THE RED AND WHITE SKY (Racket 1994 GB)

(13) ARENA / SONGS FROM THE LION’S CAGE (Verglas 1994 GB)

(14) IRIS / CROSSING THE DESERT (Iris 1996 GB)

 

Nota: (10) e (13) ospite Steve Rothery. (11) ospite Ian Mosley. (12) produzione e tastiere di Mark Kelly, ospite Steve Rothery. (14) ospiti Pete Trewavas e Ian Mosley.

 

FORMAZIONE DI MARILLION:

Steve Hogarth: v / Steve Rothery: ch / Mark Kelly: tast / Pete Trewavas: bs / Ian

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...