MUDHONEY

MUDHONEY FOTO

MUDHONEY

I Mudhoney nascono a Seattle nel 1988, in seguito allo scioglimento dei Green River, avvenuto nel 1987, per non appianabili divergenze musicali tra il cantante Mark Arm e Jeff Ament (bassista), Stone Gossard (chitarrista) e Brace Fairweather (chitarrista) che di lì a poco formano i Mother Love Bone (poi Pearl Jam). Per il suo nuovo grappo Mark Arm recluta Steve Turner (chitarrista, già nella prima formazione dei Green River), Matt Lukin (bassista, ex Melvins) e Dan Peters (batterista). Nelle intenzioni di Mark Arm, i Mudhoney devono essere una band il più possibile spontanea, disinteressata alla mentalità di dover trovare a tutti i costi un contratto con una grossa etichetta discografica, anzi intenzionata a proseguire il proprio cammino musicale senza restrizioni. Il primo parto della formazione dei Mudhoney è il travolgente singolo Touch Me I’m Sick, vero assalto frontale che dal punk prende l’energia vitale e dagli Stooges e dal garage assume la sua forma sonora. Uscito solo qualche mese più tardi, l'album SUPERFUZZ Bigmuff (1). così chiamato dalla chitarra vintage usata da Mark e Steve, mantiene intatte quelle direttive sonore, e, anche se si presenta meno rozzo del primo singolo, ne conserva spirito e radici. L’album MUDHONEY (2) vede la luce nel 1989 e rappresenta un particolare cambiamento della direzione sonora del gruppo che, oltre alle influenze punk-hard e agli Stooges, aggiunge un tocco di blues ‘malato’.

A questo panto ì Mudhoney spostano leggermente il tiro e con l'album Every Good Boy Deserves Fudge (3), per la prima volta non prodotto con Jack Endino, nel loro sound entra a far parte, in modo più massiccia, il garage anni Sessanta. Prodotto da Conrad Uno l'album Every Good Boy Deserves Fudge (3) è anche l’addio dei Mudhoney al mercato indipendente, prima della firma con la Reprise.

L'album PIECE OF CAKE (6) è un disco nel quale interagiscono tutti gli elementi che il quartetto ha sviluppato durante la propria carriera e sullo stesso stile è anche il successivo lavoro, il mini album Five Dollar Bob’s Mock Cooter Stew (7), contenente brani editi e non e prodotto da Kurdt Bloch di Fastbacks e Young Fresh Fellows. Nel febbraio 1995 esce l'album MY BROTHER THE COW (8) che, prodotto ancora da Jack Endino, è una sorta di ritorno alle origini dei Mudhoney. Il disco si fa notare per due singoli di una certa presa, Generation Spokesmodel e 1995, e per una canzone che è una lettera aperta (non troppo gentile) rivolta alla vedova Cobain, Into Yer Shtik. Nel frattempo i quattro collaborano con l’artista country Jimmie Dale Gilmore, con il quale realizzano un interessante singolo per la Sub Pop. In questi anni, si susseguono side project: Monkey wrench (Arm e Turner con membri di Gas Huffer, Lubricated e Poison 13), Fall-Outs (band speed garage-blues di Steve Turner), Bloodloss (con il solo Arm) e gli scanzonati Thrown-Ups, con Arm e Turner, fissati sulle parti del corpo e i vari fluidi corporali. Tra le altre collaborazioni dei Mudhoney è da ricordare quella del 1989 con i Sonic Youth con i quali incidono un maxi singolo, nel quale i Mudhoney interpretano Halloween dal repertorio dei Sonic Youth, mentre questi ultimi rifanno Touch Me I’m Sick.

 

DISCOGRAFIA DI MUDHONEY:

(1) SUPERFUZZ Bigmuff (Sub Pop 1988 USA) mini LP

(2) MUDHONEY (Sub Pop 1989 USA)

(3) Every Good Boy Deserves Fudge (Sub Pop 1991 USA)

(4) Let IT Slide (Sub Pop 1991 USA) EP

(5) Hate THE Police (Au-go-go 1991 AUS) EP

(6) PIECE Of CAKE (Reprise 1993 USA)

(7) Five Dollar Bob’s Mock Cooter Stew (Reprise 1993 USA) mini CD

(8) MY BROTHER THE COW (Reprise 1995 USA)

 

Green River

(9) Come On Down (Homestead 1984 USA) mini LP

(10) Dry As A Bone (Sub Pop 1987 USA)

(11) REHAB DOLL (Sub Pop 1988 USA)

 

RIFERIMENTI A MUDHONEY:

(12) MONKEYWRENCH / CLEAN AS A BROKE DICK DOG (Sub Pop 1992 USA)

(13) The Fall-Outs / The Fall-Outs (Super Electro 1995 USA)

(14) BLOODLOSS / LIVE MY WAY (Reprise 1995 USA)

 

FORMAZIONE DI MUDHONEY:

Mark Arm: v, ch / Steve Turner: v, ch / Dan Peters: bt / Matt Lukin: bs.

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...