R.E.M.

R.E.M. FOTO

R.E.M.

Lasciatisi alle spalle gli anni Ottanta che li hanno consacrati quale college band più famosa degli Stati Uniti, per i R.E.M. il nuovo decennio è il momento della consacrazione artistica e commerciale su vasta scala, come già l’ultimo album pubblicato, GREEN (1988), lascia presagire. Infatti l'album OUT OF TIME (1), sempre prodotto da Scott Litt, è un successo di proporzioni incredibili, che supera facilmente i dieci milioni di copie vendute in tutto il mondo: l'album OUT OF TIME (1) infatti può contare su brani orecchiabili ma non per questo scontati (iniziando dallo straordinario trittico di singoli scelti: Losing My Religion, Shiny Happy People e Radio Song), elaborati con scelte sonore particolarmente varie (orchestrazioni, impasti vocali raffinati, uso di disparati strumenti acustici...), che hanno l’effetto di influenzare tutta una serie di epigoni che di lì a poco affiorano a centinaia sulla scena statunitense. Sulla scia del lavoro la IRS, la vecchia casa discografica dei R.E.M., sfrutta il momento particolarmente fortunato pubblicando l’antologia THE BEST OF R.E.M. (2), fatto che si ripete anche nel 1994 con l'album SINGLES COLLECTION (5), creando dei dissapori con il gruppo che non autorizza tali operazioni. 

Il momento molto creativo fa sì che i R.E.M. decidano di non andare in tournée in promozione all'album OUT OF TIME (1), a favore di un nuovo impegno in studio. Nell’ottobre 1992 giunge la nuova fatica dei R.E.M., l'album AUTOMATIC FOR THE PEOPLE (3), che la critica mondiale ritiene il capolavoro della band di Athens, Georgia: l’opera è molto uniforme nella scelta stilistica, comunque capace di travolgenti brani da classifica (Man Of The Moon e The Sidewinder Sleeps Tonite), quanto di ballate intimiste e tendenzialmente folk (Eberybody Hurts, Drive e Nightswimming), forti dell’intervento dell’ex Led Zeppelin John Paul Jones quale arrangiatore della parte orchestrale. Anche in questo caso il quartetto procrastina l’appuntamento con una tournée, fatto che inizia a scatenare una serie di illazioni sulla salute di Michael Stipe, che da più parti vorrebbero malato di AIDS, voci comunque presto smentite.

Il nuovo capitolo discografico, l'album MONSTER (4), si rivela un altro tassello fondamentale della carriera dei R.E.M., che restano fortemente influenzati da rigurgiti punk che lungo gli anni Novanta sembrano particolarmente floridi grazie alla nuova scena grunge di Seattle (nel disco si segnala quale ospite Thurston Moore dei newyorchesi Sonic Youth, considerati fra i maestri del genere dai nuovi gruppi apparsi sulla ribalta). Segnato dalle morti dell’attore River Phoenix (cui è dedicato l’intero lavoro) e di Kurt Cobain (nella fattispecie il brano Let Me In è riferito a lui), l'album MONSTER (4) riporta il complesso a una musica più diretta, anche se meno originale delle ultime proposte, fatto che comunque spinge i R.E.M.  a ritornare on the road. Il tour dei R.E.M. che segue si rivela trionfale, anche se per un certo lasso di tempo sono costretti a sospenderlo a causa delle condizioni di salute di Bill Berry. Sempre dello stesso periodo è la fine del rapport dei R.E.M. con il manager Jefferson Holt, con loro fin dagli esordi, pare per ragioni legate all’aspetto finanziario, anche se nulla viene ufficializzato.

Frutto della lunga esperienza live è l'album NEW ADVENTURES IN HI-FI (6), registrato durante i soundcheck dei vari concerti e in fugaci puntate in studio:il disco, oltre a segnare il rinnovo del contratto con la Warner Bros, per una cifra record, si rivela molto spigoloso nel suo insieme, dove più stili musicali si incastrano uno all’altro. Fra i brani presenti si segnala in modo particolare la suggestiva ballata E-Bow The Letter in duetto con Patti Smith, che più di un pettegolezzo vogliono legata sentimentalmente a Michael Stipe, che fra l’altro si unisce più volte a lei durante i concerti tenuti da quest’ultima nell’estate 1996.  

Molto intensa l’attività collaterale alla band, in modo particolare per quanto riguarda Michael Stipe e Peter Buck. Michael Stipe si segnala quale produttore dell’amico e concittadino Vie Chesnutt (vedi scheda) oltre che di altri progetti, nonché in interventi vocali in dischi di molti colleghi. Peter Buck è il più impegnato di tutti, sia come produttore e talent scout sia in gruppi formati con altri artisti: assieme ai compagni Berry e Mills, accompagna il cantautore Warren Zevon (vedi scheda) nel progetto Hindu Love God, quindi si impegna con i Minus Five, autori dell'album OLD LIQUIDATOR (30) e dll'album THE LONESOME DEATH OF BUCK MCCOY (46), super gruppo in cui militano anche membri dei Posies e dei Walkabouts. Sempre il chitarrista dà vita ai Tuatara, strano ensemble di musica strumentale in cui spiccano componenti dei Pearl Jam e degli Screaming Trees, che a nome del gruppo danno alle stampe l'album BREAKING THE ETHERS (44). Anche Mike Mills si impegna in un supergruppo, i Backbeat, assieme a Thorston Moore (Sonic Youth), Greg Dulli (Afghan Whigs), Dave Pirner (Soul Asylum), Dave Grohl (Nirvana) e altri, che dà vita, sotto la produzione di Don Was, alla colonna sonora dell'album SATISFIED MIND (31), film che traccia la storia dei Beatles nel periodo passato ad Amburgo, Germania, nei primi anni Sessanta.

 

DISCOGRAFIA DI R.E.M.:

(1) OUT OF TIME (Warner Bros. 1991 USA)

(2) THE BEST OF R.E.M. (IRS 1991 USA) ant.

(3) AUTOMATIC FOR THE PEOPLE (Warner Bros. 1992 USA)

(4) MONSTER (Warner Bros. 1994 USA)

(5) SINGLES COLLECTION (IRS 1994 USA) ant.

(6) NEW ADVENTURES IN HI-FI (Warner Bros. 1996 USA)

 

RIFERIMENTI A R.E.M.:

(7) ARTISTI VARI / TIME BETWEEN-A TRIBUTE TO THE BYRDS (Imaginary 1989 USA)

(8) CHICKASAW MUDD PUPPIES / WHITE DIRT (PolyGram 1990 USA)

(9) RUN WESY RUN / GREEN CAT ISLAND (Twin Tone 1990 USA)

(10) GOLDEN PALOMINOS / DRUNK WITH PASSION (Virgin 1991 USA)

(11) NIKKI SUDDEN / THE JEWEL THIEF (UFO 1991 GB)

(12) ROBYN HITCHCOCK / PERPEX ISLAND (A&M 1991 USA)

(13) ARTISTI VARI / UNTIL THE END OF THE WORLD (Warner Bros. 1991 USA) col. son.

(14) ARTISTI VARI / I’M YOUR FAN-THE SONGS OF LEONARD COHEN (Columbia 1991 USA)

(15) ARTISTI VARI / TAME YOUSELF (Rhino 1991 USA)

(16) CHICKASAW MUDD PUPPIES / 8 TRACK STOMP (Polygram 1991 USA) mini CD

(17) UNCLE TUPELO / MARCH 16-20, 1992 (Rockville 1992 USA)

(18) ARTISTI VARI / H.E.A.L. CIVILIZATION VS. TECHNOLOGY (Elektra 1992 USA)

(19) ORIGINAL SINS / MOVE (Psonik 98 1992 USA)

(20) DASHBOARD SAVIORS / KITTY (Medium Cool 1992 USA)

(21) NENEH CHERRY / HOMEBREW (Virgin 1992 GB)

(22) TROOGS / ATHENS ANDOVER (Castle Communication 1992 GB)

(23) VIGILANTES OF LOVE / KILLING FLOOR (Fingerprint/Sky 1992 USA)

(24) FLESHTONES / BEAUTIFUL NIGHT (Naked Language 1993 USA)

(25) FLOR DE MAL / REVISIONI (Cyclope/Polydor 1993 ITA)

(26) ARTISTI VARI / CONMEMORATIVO: A TRIBUTE TO GRAM PARSON (Rhino 1993 USA)

(27) ARTISTI VARI / BORN TO CHOOSE (Rykodisc 1993 USA)

(28) OPAL FOXX QUARTET / THE LOVE THAT WON’T SHUT UP (Long Play 1993 USA)

(29) ARTISTI VARI / SHORT CUTS (Imago 1993 USA) col. son.

(30) MINUS FIVE / OLD LIQUIDATOR (Glitterhouse 1994 USA)

(31) ARTISTI VARI / BACKBEAT (Virgin 1994 USA) col. son.

(32) WALKABOUTS / SATISFIED MIND (Sub Pop 1994 USA)

(33) SAM PHILIPS / MARTINIS & BIKINIS (Virgin 1994 USA)

(34) VICTORIA WILLIAMS / LOOSE (Mammoth/Atlantic 1994 USA)

(35) KRISTIN HERSH / HIPS AND MAKERS (4AD 1994 USA)

(36) ARTISTI VARI / BEAT THE RETREAT-SONGS BY RICHARD THOMPSON (Capitol 1994 USA)

(37) ARTISTI VARI / THE BEST OF MOUNTAIN STAGE LIVE, VOL. 6 (Blue Plate 1994 USA) live

(38) ARTISTI VARI /1 SHOT ANDY WARHOL (Tag/Atlantic 1996 USA) col. son.

(39) ARTISTI VARI / SONGS IN THE KEY OF X (Warner Bros. 1996 USA) col. son.

(40) ARTISTI VARI / SWEET RELIEF II: THE GRAVITY OF THE SITUATION-THE SONGS OF VIC CHESNUTT (Columbia 1996 USA)

(41) ARTISTI VARI / JUST PASSIN’ THROUGH (WHFS 1996 USA) live

(42) ARTISTI VARI / ALBINO ALLIGATOR (4AD 1997 USA)

(43) ARTISTI VARI / KEROUAC-KICKS JOY DARKNESS (Rykodisc 1997 USA)

(44) TUATARA / BREAKING THE ETHERS (Epic 1997 USA)

(45) MARK EITZEL / WEST (Warner Bros. 1997 USA)

(46) MINUS FIVE / THE LONESOME DEATH OF BUCK MCCOY (Hollywood 1997 USA)

(47) ARTISTI VARI / THE END Of VIOLENCE (Outpost/Geffen 1997 USA) col. son.

(48) SWEET 75 / SWEET 75 (Geffen 1997 USA)

(49) PATTI SMITH / PEACE AND NOISE (Arista 1997 USA)

 

Nota: in (7) il traditional Wild Mountain Thyme a nome Nigel And The Crosses (Peter Buck e Robyn Hitchcock).

Michael Stipe produce gli album (8), (16) e (28).

Peter Buck produce gli album (9), (11), (17), (19), (20), (23), (24) e (45), quest’ultimo con il supporto dei Tuatara in molte tracce.

In (10) Stipe canta Alive AndAliving Now.

Buck suona in (12), (25), (32), (33) e (34).

Stipe suona in (12). In (13) Fretless.

In (14) First We Take Manhattan.

In (15) un duetto di Stipe con le Indigo Girls, Fll Give My Skin.

In (18) un duetto di Stipe con KRS-One nella title track.

In (21) Stipe duetta in Trout.

In (22) sono presenti in più brani Mike Mills, Bill Berry e Buck.

In (26) Cody Cody a nome Musical Kings (Kevn Kinney e Peter Buck).

In (27) Photograph ese¬guita con Natalie Merchant.

In (29) una cover di Doc Pomus & Dr. John, Full Moon, eseguita da Stipe con Annie Ross & The Low Note Quintet.

In (35) Stipe duetta in Your Ghost.

In (36) Wall Of Death.

In (37) World Lead Pretend.

In (38) una cover dei Troggs, Love Is All Around.

In (39) Star Me Kitten nella versione origina¬le con sovraincisa la voce di William S. Burroughs che recita una poesia.

In (40) Sponge.

In (41) One degli U2 eseguita dagli Automatic Baby (Stipe, Buck, Larry Mullen Jr. e Adam Clayton, questi ultimi appunto membri degli U2).

In (42) un duetto fra Stipe e Jimmy Scott, I’ll Wind.

In (43) Stipe recita My Gang.

In (47) Stipe interpreta Injured Bird insieme con Vie Chesnutt.

In (48) Peter Buck suona il mandolino in Cantos De Pilon.

In (49) Michael Stipe canta in Last Call.

 

FORMAZIONE DI R.E.M.:

Michael Stipe: v / Peter Buck: ch, v / Bill Berry: bt, v / Mike Mills: bs, v, tast.

 

R.E.M., R.E.M. album, R.E.M. video, R.E.M. musica, R.E.M. band, R.E.M. cd, R.E.M. discografia, R.E.M. canzoni, R.E.M. gruppo, R.E.M. dischi, R.E.M. rock, R.E.M. live, R.E.M. foto

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...