STAN RIDGWAY

STAN RIDGWAY FOTO

STAN RIDGWAY  

Gli Anni Ottanta, per Stan Ridgway, sono caratterizzati da due diversi periodi. Nella prima metà è la mente degli Wall Of Voodoo, da lui formati alla fine degli anni Settanta, nella seconda, lasciata la sua creazione nel 1983, Stan Ridgway inizia una carriera solista di grande qualità, con gli album THE BIG HEAT (1986) e MOSQUITOS (1989). Gli anni Novanta si aprono, invece, con un periodo di crisi a causa della sua insoddisfazione per il contratto che lega Stan Ridgway alla Geffen. Questa, dopo gli scarsi risultati commerciali del citato album MOSQUITOS, non crede più nell’artista, per cui non promuove l'album PARTYBALL (1), disco che se non rappresenta uno dei vertici creativi dell’artista, si dimostra comunque di buona fattura.  L'album PARTYBALL (1) si sviluppa nel classico stile di Stan Ridgway, dove si intersecano la passione per la new wave e per sonorità nuove, con l’amore per la classica canzone americana. Dopo l’uscita dell'album PARTYBALL (1) Stan Ridgway rimane in disparte fino al 1995, quando esce l'album WORK THE DUMB ORACLE (5), realizzato con i Drywall che rispondono ai nomi di Pietra Wexstun (sua moglie e leader degli Hetcate’s Angels) e Ivan Knight.

L'album WORK THE DUMB ORACLE (5) riporta Stan Ridgway ai tempi degli Wall Of Voodoo e gli fa abbandonare la vena cantautorale dei lavori solisti. Quest’ultima fuoriesce prepotentemente nell'album BLACK DIAMOND (3), che riporta l’artista ai livelli dell’album THE BIG HEAT, il suo primo capolavoro. L'album BLACK DIAMOND (3) alterna momenti legati alla classica canzone americana ad altri che evidenziano il suo particolare stile legato a suoni di tastiere che mischiano la new wave con le sonorità western delle colonne sonore di Ennio Morricone. 

Da sempre attratto dalle colonne sonore (prima di formare gli Wall Of Voodoo Stan Ridgway aveva fondato un’agenzia, la ACME, che si sarebbe occupata solo della loro produzione), nel 1995 Stan Ridgway collabora con il regista Carlos Grasso per il ‘corto’ The Drywall Incident, di cui realizza la musica, poi pubblicata sull'album THE DRYWALL PROJECT / THE DRYWALL INCIDENT (4), che include anche una ristampa dell'album WORK THE DUMB ORACLE (5). Oltre a questa esperienza nel settore cinematografico, Stan Ridgway compone la musica per l’inedito Death Smokes A Big Cigar di Franco Ricciardi. 

In questa iperattiva metà degli anni Novanta Stan Ridgway fa anche parte degli Hetcate’s Angels, il citato gruppo della moglie Pietra Wextsun, con i quali realizza l'album HIDDEN PERSUADER (9).

 

DISCOGRAFIA DI STAN RIDGWAY:

(1) PARTYBALL (Geffen 1991 USA)

(2) BEST Of STAN RIDGWAY: SONGS THAT MADE THIS COUNTRY GREAT (IRS 1992 USA) ant.

(3) BLACK DIAMOND (Birdcage 1995 USA)

(4) THE DRYWALL PROJECT / THE DRYWALL INCIDENT (TWA 1996 AUS)

 

Drywall

(5) WORK THE DUMB ORACLE (IRS 1995 USA)

 

RIFERIMENTI A STAN RIDGWAY:

(6) ROGER MCGUINN / BACK FROM RIO (Arista 1991 USA)

(7) WALL OF VOODOO / INDEX MASTERS (Restless 1991 USA) ant.

(8) ARTISTI VARI / FLOUNDERING (Caroline 1994 USA) col. son.

(9) HECATE’S ANGELS / HIDDEN PERSUADER (Birdcage 1996 USA)

 

Nota: in (6) è presente alla voce.

In (8) collabora con due canzoni: My Drug Buddy e Floundering.

 

Stan Ridgway, Stan Ridgway album, Stan Ridgway video, Stan Ridgway musica, Stan Ridgway band, Stan Ridgway cd, Stan Ridgway discografia, Stan Ridgway canzoni, Stan Ridgway gruppo, Stan Ridgway dischi, Stan Ridgway rock, Stan Ridgway live, Stan Ridgway foto

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...