JOHN TRUDELL

JOHN TRUDELL FOTO

JOHN TRUDELL

Agitatore sociale, attivista politico, poeta, attore e musicista, il nativo americano John Trudell è una delle personalità più ‘scomode’ apparse negli ultimi trent’anni sulla scena statunitense. Santee Sioux nato in Nebraska, John Trudell inizia a far parlare di sé sul finire degli anni Sessanta, quando prende parte alla rivolta di Alcatraz, che poi porta alla chiusura del famoso penitenziario. Nel 1973 John Trudell diviene portavoce ufficiale dell’American Indian Movement, affrontando più cause per i diritti civili del suo popolo. L’11 febbraio 1979 accade il fatto che cambia la sua vita: infatti brucia la bandiera americana sui gradini del J. Edgar Hoover Building di Washington D.C., in segno di protesta per la conferma della sentenza sul caso inerente l’indiano Leonard Peltier, ritenuto colpevole di aver ucciso due agenti federali nella riserva di Pine Ridge. Dodici ore più tardi un incendio doloso distrugge la casa di John Trudell nella riserva Payute Soshone di Duck Valley, Nevada, dove perdono la vita sua moglie Tina (cui poi dedica il brano Tina Smiled), i tre figli e la suocera. Nonostante il clamore nazionale che la vicenda suscita, l’F.B.I. si rifiuta di aprire un’inchiesta su tali fatti. 

Pochi mesi più tardi, sempre nel 1979, John Trudell si trova coinvolto nel progetto antinucleare No Nukes, che vede impegnate varie star del pop e del rock: è li che stringe i primi contatti con il mondo musicale, specie con Jackson Browne, che oltre dieci anni dopo assume il ruolo di produttore nelle opere pubblicate da Trudell. Di quel periodo sono anche le prime raccolte di silloge (Tribal Voice, Heart Jump Bouquet e But This Isn’t El Salvador) e l’incontro con il musicista Jesse Ed Davis (anche lui di origine indiana), già collaboratore di Bob Dylan e soprattutto di Taj Mahal. Con lui John Trudell incide varie cassette auto prodotte, fino a quando Davis muore nel 1988. Il primo vero passo discografico di John Trudell è però l'album AKA GRAFITTI MAN (1), dove Trudell riesce a unire la tradizione orale degli indiani d’America alla forma musicale rock. Su una base sonora che ricorda Lou Reed, Bob Dylan e i Rolling Stones, il musicista offre alcune pagine molto evocative, rinverdendo il tipico tono della canzone di protesta, come dimostrano tracce quali Baby Boom Ché ( “…la più bella canzone degli ultimi dieci anni”, come Dylan tiene a sentenziare), Bombs Over Baghdad e Rockin’The Res. Poco differente dall'album AKA GRAFITTI MAN (1) è il disco JOHNNY DAMAS AND ME (2), che ancora una volta si segnala per una serie di brani (All There Is To It, Baby Dolls Blues...) poco inclini a smussare il canto laconico e rabbioso dell’artista.  

Oltre all’attività concertistica, dove è assecondato da una band fissa, i Mad Dogs (in cui brilla la presenza dell’anziano nativo Quiltman), John Trudell persiste anche con la carriera di attore e con quella di letterato. Nel primo caso è da segnalare è la sua partecipazione al film Thunderheart-Cuore di tuono (1992) di Michael Apted (Val Kilmer e Sam Shepard sono i protagonisti principali), mentre dal punto di vista letterario l’italiana Selene Edizioni si prodiga nel tradurre Stickman (1994), raccolta di poesie alternate a stralci dal diario privato dell’artista.

 

DISCOGRAFIA DI JOHN TRUDELL:

(1) AKA GRAFITTI MAN (Rykodisc 1992 USA)

(2) JOHNNY DAMAS AND ME (Rykodisc 1994 USA)

 

RIFERIMENTI A JOHN TRUDELL:

(3) ARTISTI VARI / THE BEST OF MOUNTAIN STAGE LIVE, VOL. 5 (Blue Piate 1993 USA) live

(4) ARTISTI VARI / BORN TO CHOOSE (Rykodisc 1993 USA)

(5) ARTISTI VARI / HONOR-A BENEFIT FOR THE HONOR THE EARTH COMPAIGN (2CD Daemon 1996 USA)

 

Nota: in (3) Rockin ’ The Res.

In (4) Rant’n ’Roll.

In (5) Out Of The Blues.

 

John Trudell, John Trudell album, John Trudell video, John Trudell musica, John Trudell band, John Trudell cd, John Trudell discografia, John Trudell canzoni, John Trudell gruppo, John Trudell dischi, John Trudell rock, John Trudell live, John Trudell foto

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...