X

X FOTO

X

Leggendario gruppo della scena punk di Los Angeles della fine anni Settanta, vantano un culto che li ha resi, se non commercialmente, almeno storicamente un punto di riferimento per il rock americano del decennio seguente, grazie al loro tentativo di rivisitare le radici di questa musica in chiave punk. Dopo il live del 1988 (FABULOUS SUNSET STRIP, Elektra), i componenti del gruppo si dedicano ad attività LIVE AT THE WHISKEY A Go-Go ON THE solistiche, ritrovandosi solo nel ’93 per l'album HEY ZEUS! (1), il loro primo disco in cinque anni. Se non tutte, almeno alcune canzoni ritrovano l’ispirazione dei giorni migliori (Country At War, Lettuce And Vodka e Baby You Lied in modo particolare), rivelando che il tempo che passa può aver affievolito la loro passionale energia ma non spento le capacità compositive. Diverso è invece il discorso per l'album UNCLOGGED (2), che sebbene veda gli X cedere alla moda dell’unplugged, dimostra che il gruppo è capace di rivisitare il proprio repetorio con l’entusiasmo e l’energia di quindici anni prima: White Girl e Burning House Of Love sono infuse di un senso di totale libertà difficilmente riscontrabile in passato.

Sul fronte solista, la più attiva è Exene Cervenka, che esordisce nell’89 con l'album OLD WIVES’S TALES (3), seguito a breve dall'album RUNNING SCARED (4), due dischi che pescano a piene mani nelle radici country e blues del rock, mentre la voce è, rispetto al passato, particolarmente curata e impostata. Da sempre appassionata di poesia, Exene Cervenka non esita a pubblicare dischi di spoken word e poetry reading, da sola, l'album SURFACE TO AIR SERPENTS (6) e l'album EXCERPTS FROM THE UNABOMBER MANIFESTO (7), e in compagnia di Lydia Lunch, altra musicista-poetessa con cui pubblica l'album RUDE HIEROGLYPHICS (8), lavoro controverso che eccede nel genere. Del 1997 è poi il nuovo progetto di Exene Cervenka, gli Auntie Christ, con l'album LIFE COULD BE A DREAM (11) per cui recluta anche l’ex chitarrista degli X, D.J. Bonebrake e Matt Freeman, bassista dei Rancid.

John Doe, invece, oltre a una discreta carriera cinematografica, produce l'album MEET JOHN DOE (9), lavoro che non manca di buone canzoni anche se troppo appesantite da una certa super produzione. Meglio è l'album KISSINGSOHARD (10), a nome John Doe Thing, in cui country sbilenco e energie punk si mixano con buoni risultati.

 

DISCOGRAFIA DI X:

(1) HEY ZEUS! (Big Life/Mercury 1993 USA)

(2) UNCLOGGED (Infidelity/Sunset Blvd. 1995 USA) live

 

Exene Cervenka

(3) OLD WIVES’S TALES (Rhino 1989 USA)

(4) RUNNING SCARED (RNA 1990 USA)

(5) RAGE (Kill Rock Stars 1994 USA) EP

(6) SURFACE To AIR SERPENTS (213CD 1996 USA)

 

Exene Cervenkova

(7) EXCERPTS FROM THE UNABOMBER MANIFESTO (Year One 1995 USA)

 

Exene Cervenka / Lydia Lunch

(8) RUDE HIEROGLYPHICS (Rykodisc 1995 USA)

 

John Doe

(9) MEET JOHN DOE (DGC 1990 USA)

 

John Doe Thing

(10) KISSINGSOHARD (Forward 1995 USA)

 

Auntie Christ

(11) LIFE COULD BE A DREAM (Lookout 1997 USA)

 

RIFERIMENTI A X:

(12) ARTISTI VARI / LIVE FROM THE MASQUE VOL. 2: WEWECANCANDODOWHATWHAT WEWE WANNA DO (Year One 1996 USA) live

 

Nota: (12) registrazioni live del 1978 di vari gruppi, in cui gli X eseguono sette brani.

 

X, X album, X video, X musica, X band, X cd, X discografia, X canzoni, X gruppo, X dischi, X rock, X live, X foto

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...