BUCKWHEAT ZYDECO

BUCKWHEAT ZYDECO FOTO

BUCKWHEAT ZYDECO

Buckwheat Zydeco (n. 1947, USA), il cui nome trae spunto da una commedia teatrale molto famosa negli Stati Uniti (Little Rascals), è forse il più celebre rappresentante dello zydeco, forma musicale che è un melting pot fra cultura caraibica, francese e anglosassone. Il musicista nasce a Lafayette, Louisiana, come Stanley Durai Jr., quarto figlio su dodici di una famiglia di neri, e inizia la propria carriera, dopo aver appreso lezioni di piano e di fisarmonica dal padre, nella Gulf Coast (compresa fra Louisiana e Texas) accompagnando artisti quali Clifton Chenier (il ‘re’ della zydeco music), Barbra Lynn, Joe Tex e Gatemouth Brown. Nel 1971 Buckwheat Zydeco forma la sua prima band, gli Hitch Hikers, che in principio vede quindici elementi intorno al leader tesi a proporre prevalentemente funk e R&B.

Nel 1979 nasce una nuova formazione intorno a Durai (Il Sont Partis Band), con cui incide l’esordio con ONE FOR THE ROAD del 1979, intrigante crossover fra blues e musica tradizionale della Louisiana. Da quel momento il musicista pubblica una serie di album dal successo sempre crescente, tanto che nel 1987 Buckwheat Zydeco sigla un contratto con la Island di Chris Blackwell. L’album TAKING IT HOME, del 1988, in cui compare anche Eric Clapton in session, arriva a vendere più di centomila copie, fatto decisamente straordinario per un disco di musica tradizionale al di fuori dai soliti circuiti country, folk e blues. Giunto alle soglie del 1990, Buckwheat Zydeco può vantare già quattro nomination ai Grammy, che con l’andare degli anni aumentano ulteriormente. Sempre a inizio anni Novanta, il fisarmonicista-cantante si presta a vari spot pubblicitari a carattere vario (Budweiser, Lee Jeans, Mercury, Coca Cola e Cheerios, sono alcune delle aziende con cui ha a che fare), che aiutano ad ampliare il ventaglio di estimatori di musica creola.

A livello discografico, i dischi pubblicati si distinguono tutti per serietà di intenti, iniziando dall'album WHERE THERE’S Smoke THERE’S FIRE (1), che ospita Dwight Yoakam in una cover di Hank Williams, Hey Good Looking. Anche l'album ON TRACK (2) risulta particolarmente brillante, dove si distingue un superbo rifacimento del traditional Hey Joe (Byrds, C.A. Quintet, Jimi Hendrix...), naturalmente stravolta in chiave cajun-zydeco.

 

DISCOGRAFIA DI BUCKWHEAT ZYDECO:

(1) WHERE THERE’S Smoke THERE’S FIRE (Island 1990 USA)

(2) On TRACK (Charisma 1990 USA)

(3) MENAGERIE: THE ESSENTIAL ZYDECO COLLECTION (Island 1993 USA) ant.

(4) FIVE CARD STUD (Island 1993 USA)

(5) CHOO CHOO BOOGALOO (Music For Little People 1994 USA)

(6) TROUBLE (Atlantic 1997 USA)

 

RIFERIMENTI A BUCKWHEAT ZYDECO:

(7) SONNY LANDRETH / BLUES ATTACK (Blues Unlimited 1981 USA)

(8) KEITH RICHARDS / TALK IS CHEAP (Virgin 1988 GB)

 

Nota: (5) contiene brani dedicati ai bambini.

In (7) e (8) Buckwheat Zydeco è ospite nelle session di più brani.

 

Buckwheat Zydeco, Buckwheat Zydeco album, Buckwheat Zydeco video, Buckwheat Zydeco musica, Buckwheat Zydeco band, Buckwheat Zydeco cd, Buckwheat Zydeco discografia, Buckwheat Zydeco canzoni, Buckwheat Zydeco gruppo, Buckwheat Zydeco dischi, Buckwheat Zydeco rock, Buckwheat Zydeco live, Buckwheat Zydeco foto

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...