FRANK ZAPPA

FRANK ZAPPA FOTO

FRANK ZAPPA

Gli anni Novanta per Frank Zappa (il 1940, USA) si aprono all’insegna dell’impegno come archivista e divulgatore della propria opera passata. Infatti viene completata la collana YOU CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE (iniziata nel 1988) che continua con l'album YOU CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 4 (1), YOU CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 5 (5) e YOU CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 6 (7), collage dì esibizioni live raccolte in varie epoche, dove spesso e volentieri le tracce che si susseguono presentano lo stesso brano tnìxalo in due esecuzioni differenti. Altra operazione del genere, davvero sconcertante a livello di quantità, è quella inerente i due cofanetti BEAT THE BOOTS (3) BEAT THE BOOTS VOL. 2 (6), che raccolgono alcuni dei più celebri bootleg usciti negli anni, scelti e ufficializzati dal musicista di Baltimora, Maryland, per combattere la pirateria discografica. Il materiale più recente invece trova perfetta esposizione nell'album THE BEST BAND YOU NEVER HEARD IN YOUR LIFE (2) e nell'album MAKE A JAZZ NOISE HERE (4), che raccolgono il meglio della lunga tournée intrapresa da Frank Zappa sul finire degli anni Ottanta: soprattutto il primo risulta sorprendente per la scelta di cover, che comprendono Johnny Cash (Ring Of Fire) e Maurice Ravél (Bolero), Jimi Hendrix (Purple Haze) e i Cream (Sunshine Of Your Love), fino a standard come Left My Heart In San Francisco e il tema di Bonanza. 

Nel frattempo l’artista inizia a lavorare a un progetto che per molti versi è il suo testamento spirituale. The Yellow Shark, che nel settembre 1992 debutta all’Alte Oper di Francoforte, Germania. A eseguire la musica concepita da Frank Zappa, che fra l’altro dirige tutto in prima persona, c’è addirittura l’Ensemble Modem, orchestra classica di venticinque elementi, a cui si affiancano sei ballerini della La La Human Steps Dance. E’ quella l’ultima fatica del compositore-direttore-chitarrista-cantante, poi immortalata sull'album THE YELLOW SHARK (10), che poco più di un anno dopo, il 4 dicembre 1993, muore a causa di un tumore alla vescica (i maligni comunque parlano anche di AIDS). Come ultimo colpo di coda il ‘Re dei Matti’ non smentisce la sua natura, imponendo che tutto il materiale postumo previsto per la pubblicazione debba seguire alla lettera le disposizioni testamentarie imposte da Frank Zappa.

Il primo atto del ‘dopo Zappa’ consiste nell'album CIVILIZATION PHAZE III (11), futuristica opera d’avanguardia, dove si fa notare anche la figlia dell’artista, Moon Unit. Il 1995 segna una data importante per l’intero catalogo zappiano, in quanto la Rykodisc, già in possesso dei diritti europei, ripubblica praticamente la sua intera opera discografica (salvo qualche eccezione) con nuova masterizzazione e una veste grafica particolarmente curata. Da quel momento parte una fitta edizione di material di Frank Zappa, che inizia con l'album STRICTLY COMMERCIAL-THE BEST Of FRANK ZAPPA (12), prima antologia sulla carriera approvata da Frank Zappa dopo l’album MOTHERMANIA (1969), e prosegue con l'album THE LOST EPISODES (13), collage sullo stile degli album PLAYGROUND PSYCHOTICS (8) e album Ahead OF THEIR TIME (9), dove particolarmente interessanti sono le incisioni pre Mothers Of Invention. L'album LATHER (14) invece è una personale ‘vendetta’ di Frank Zappa nei confronti del music business, in quanto presenta nella sua totalità un intero disco quadruplo concepito verso la fine degli anni Settanta, poi pubblicato in versione frammentaria su vari dischi dell’epoca. L’album HAVE I OFFEND SOMEONE? (16) e l'album STRICTLY GENTEEL - A CLASSICAL INTRODUCTION TO FRANK ZAPPA (17) sono altre due antologie, questa volta con materiale a tema: la prima, che riporta fra l’altro delle note di copertina firmate da Ed Sanders dei Fugs, comprende materiale ‘socialmente offensivo’, mentre la seconda mette in fila le incisioni a carattere classico effettuate da Frank Zappa nel corso della sua carriera. 

 

DISCOGRAFIA DI FRANK ZAPPA:

(1) You CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 4 (2CD Barking Pumpkin 1991 USA) live

(2) THE BEST BAND YOU NEVER HEARD IN YOUR LIFE (2CD Barking Pumpkin USA) live

(3) BEAT THE BOOTS (9LP Rhino 1991 USA) live

(4) MAKE A JAZZ NOISE HERE (2CD Barking Pumpkin 1991 USA) live

(5) You CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 5 (2CD Barking Pumpkin 1992 USA) live

(6) BEAT THE BOOTS VOL. 2 (8LP Rhino 1992 USA) live

(7) You CAN’T DO THAT ON STAGE ANYMORE VOL. 6 (2CD Barking Pumpkin 1992 USA) live

(8) PLAYGROUND PSYCHOTICS (2CD Barking Pumpkin 1992 USA) live

(9) Ahead OF THEIR TIME (Barking Pumpkin 1993 USA) live

(10) THE YELLOW SHARK (Barking Pumpkin 1993 USA) live

(11) CIVILIZATION PHAZE III (2CD Barking Pumpkin 1994 USA)

(12) STRICTLY COMMERCIAL-THE BEST Of FRANK ZAPPA (Rykodisc 1995 USA) ant. con inediti

(13) THE LOST EPISODES (Rykodisc 1996 USA) in parte live

(14) LATHER (3CD Rykodisc 1996 USA) ant. con inediti

(15) FRANK ZAPPA PLAYS The MUSIC Of FRANK ZAPPA (Barfko Swill 1996 USA) ant. con inediti

(16) HAVE I OFFEND SOMEONE? (Rykodisc 1997 USA) ant. con inediti

(17) STRICTLY GENTEEL-A CLASSICAL INTRODUCTION TO FRANK ZAPPA (Rykodisc 1997 USA) ant.

 

Nota: (8) e (9) comprendono materiale inciso con le Mothers Of Invention a cavallo degli anni Sessanta e Settanta.

(15) è venduto solo per corrispondenza e riporta brani editi con rispettivi corrispondenti inediti dal vivo.

 

Frank Zappa, Frank Zappa album, Frank Zappa video, Frank Zappa musica, Frank Zappa band, Frank Zappa cd, Frank Zappa discografia, Frank Zappa canzoni, Frank Zappa gruppo, Frank Zappa dischi, Frank Zappa rock, Frank Zappa live, Frank Zappa foto

 

I PIU' LETTI

More Articles

 BRYAN ADAMS II grande successo che Bryan Adams (nato nel 1959, CAN) si e` costruito durante gli anni Ottanta, risulta ancora piu` eclatante all`alba...

‘WEIRD AL’ YANKOVIC Alfred Matthew Yankovic (n. 1959, USA) diventa ‘Weird Al’ nel 1979, quando accompagnandosi alla fisarmonica propone la parodia del...

10,000 MANIACS / NATALIE MERCHANT Le ultime pubblicazioni dei 10,000 Maniacs prima dello scioglimento ufficiale, datato 1993, sono all’insegna della...